Eclissi di Luna: iniziative dell’Inaf per il pubblico

27.07.2018

Il sito predisposto dall’Inaf su Tumblr per la condivisione delle vostre fotografie dell’eclissi.

Con 103 minuti di totalità, venerdì 27 luglio si potrà assistere all’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. L’eclissi totale del nostro satellite si verifica quando nella sequenza Sole, Terra e Luna si trovano perfettamente allineati, mentre la sua durata dipende dalla distanza reciproca Terra-Luna.  Durante questa eclissi il nostro satellite si troverà in prossimità dell’apogeo, punto della propria orbita alla massima distanza dalla Terra, poco oltre 400mila chilometri. In questo tratto dell’orbita la Luna si muoverà più lentamente rispetto a quando si trova in altri punti della sua traiettoria, come ci insegna la II legge di Keplero, dilatando i tempi di passaggio nel cono d’ombra terrestre.

Nuvole permettendo, dall’Italia il fenomeno sarà visibile quasi nella sua interezza. La luna sorgerà infatti poco prima delle 21 ora locale, già in fase di penombra, mentre la fase di totalità si verificherà tra le 21:30 e le 23:13. Il culmine dell’evento è previsto alle 22:22. Il fenomeno celeste si concluderà con l’uscita del satellite dal cono di penombra terrestre all’1:28. A rendere ancor più suggestiva la serata del 27, sarà la presenza in cielo di ben 4 pianeti visibili a occhio nudo: Venere, Giove, Saturno e Marte. I primi tre saranno visibili sin dal crepuscolo, rispettivamente tra le stelle del Leone, della Bilancia e del Sagittario. Per Marte bisognerà invece attende le 21 per vederlo sorgere insieme alle stelle del Capricorno, poco al di sotto della Luna in eclisse.

Per l’occasione è stata realizzata un’area online per condividere foto e brevi video dell’eclissi. Non c’è bisogno di essere fotografi provetti o avere strumenti professionali, va benissimo anche un normale smartphone: si possono caricare immagini della Luna che diventa rossa, foto personali o di gruppo durante l’evento o anche disegni sul tema. La pagina dedicata è raggiungibile all’indirizzo lunadiluglio.tumblr.com. Inoltre, l’Istituto nazionale di astrofisica ha in programma varie iniziative sul territorio italiano legate all’eclissi (a questo indirizzo è disponibile una mappa interattiva che li raccoglie tutti: tinyurl.com/inafeclissi). Ecco in dettaglio gli eventi per sedi in ordine alfabetico, con i relativi link per gli approfondimenti e i contatti.

Inaf – Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio di Bologna

Bologna – Parco dei Giardini (Ca’ Bura), via dei Giardini – dalle 21.30 alle 24.30. In collaborazione con l’Associazione Sofos e la città Metropolitana di Bologna. “La notte della Luna” è il nome all’evento organizzato da INAF OAS a Bologna, in uno dei più bei parchi della città felsinea. Una serata di osservazione del cielo e dell’evento astronomico sia a occhio nudo che con l’ausilio di telescopi didattici. Saranno presenti numerosi astronomi dell’Osservatorio, coordinati da S. Bardelli, A. De Blasi e R. Di LucaQui maggiori informazioni e volantino dell’iniziativa.

Ozzano Emilia – Agriturismo Dulcamara – Via Tolara di Sopra 78 – dalle 20:30. In collaborazione col Comune di Ozzano dell’Emilia, Amici di Ciagnano e Settefonti, Associazione Idee in Campo, Agriturismo Dulcamara, Ente Parco per la Biodiversità Emilia Orientale. L’evento si svolgerà nel cuore del Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, a 15 km da Bologna.  Conferenza introduttiva di Maura Sandri, astronoma di OAS, con in contemporanea un laboratorio per bambini dai 4 ai 7 anni. A seguire osservazione del fenomeno celeste con telescopi da campo, alternando letture e suggestioni sul nostro satellite. Qui maggiori informazioni e volantino dell’iniziativa.

Inaf – Osservatorio astronomico di Cagliari

Località Is Alineddus, Silius (CA) – dalle 20.00. In collaborazione col Comune e la Proloco di Silius e l’Associazione Astrofili Sardi. “EclisSilius 2018” è il nome dell’evento organizzato dalla sede INAF di Cagliari, sulla collina panoramica, a qualche chilometro dal Sardinia Radio Telescope. Una serata di descrizione del cielo e dell’evento sia a occhio nudo che con l’ausilio di telescopi didattici. L’evento sarà arricchito dai laboratori Astrokids per i più piccoli e da una cena con prenotazione obbligatoria. Qui maggiori informazioni e volantino dell’iniziativa.

 

I luoghi delle iniziative Inaf (clicca per accedere alla mappa interattiva)

Inaf – Osservatorio astrofisico di Catania

Catania – Piazza Europa – dalle 20:30 alle 24:30. In collaborazione con il Gruppo Astrofili Catanesi. Osservazione diretta dell’eclisse e di altri oggetti celesti con i telescopi del gruppo astrofili e proiezione su schermo dell’evento astronomico. Per rispondere alle domande del pubblico saranno presenti Corrado Trigilio e Francesco Cavallaro, astronomi dell’Osservatorio catanese.

Acireale (CT) – Belvedere Santa Caterina – dalle 20:00. In collaborazione con l’associazione culturale Vietraverse. Conferenza e osservazione diretta al telescopio a cura di Innocenza Busà, astronoma dell’Osservatorio catanese.

Acireale (CT) – Parrocchia Santa Maria la Scala – dalle 20:00. In collaborazione con i soci dell’Accademia Zelandea. Presentazione sulle eclissi a cura dell’astronomo Carlo Blanco dell’Università di Catania e osservazione al telescopio a cura dell’associazione “Raccontare la Scienza”.

Scicli (RG)Villa Comunale Penna – dalle 20:30. In collaborazione con il  Centro Ibleo Studi Astronomici Pleiades. Osservazione diretta dell’eclisse e del pianeta Marte con telescopi da campo e proiezione su schermo dell’evento astronomico. Sarà presente Daniele Spadaro, astronomo dell’Osservatorio catanese. 

Per maggiori informazioni: divulgazione@oact.inaf.it

Inaf – Osservatorio astronomico di Capodimonte (Napoli)

Napoli – Osservatorio Astronomico di Capodimonte – dalle 19:30. In collaborazione con PONYS, Scientificast e Unione Astrofili Napoletani. “Serata 103”. Appuntamento astronomico speciale per seguire la più lunga eclisse di Luna del secolo. Roberta Colalillo, ricercatrice delI’Infn, terrà una conversazione scientifica sull’universo violento e i raggi cosmici, mentre Edgardo Filippone, dell’Università di Napoli Federico II, guiderà gli ospiti alla scoperta del cielo napoletano e dell’evento astronomico. Sulle terrazze dell’Osservatorio partenopeo l’aperitivo sotto le stelle accompagnerà le osservazioni ai telescopi della Luna e dei brillanti pianeti estivi. Qui maggiori informazioni e prenotazioni 

Inaf – Osservatorio astronomico di Padova

Padova – Torre del MuseoLa Specola” – dalle 20:30 a mezzanotte. Dall’alto della torre dello storico museo, osservazione dell’evento astronomico sia a occhio nudo sia attraverso la visione telescopica, in compagnia degli astronomi dell’Osservatorio. Un innovativo exhibit sarà a disposizione del pubblico per osservare e toccare la superficie lunare. Sono in programma sei turni di visita, per gruppi di massimo 25 persone. Qui maggiori informazioni e prenotazioniEmail: museo.laspecola@oapd.inaf.it

Inaf – Osservatorio astronomico di Roma

Monte Porzio Catone – Osservatorio astronomico di Roma – dalle 20.00 a mezzanotte. Appuntamento col cielo inserito all’interno della storica manifestazione Serata sotto le Stelle. Il pubblico potrà non solo seguire il fenomeno celeste in compagnia del personale dell’Osservatorio, ma anche effettuare visite alle sale storiche e agli scavi archeologici dell’edificio astronomico. Qui maggiori informazioni e volantino dell’iniziativa.

Fonte: Eclissi di Luna: iniziative dell’Inaf per il pubblico

(Visited 16 times, 1 visits today)