L’ultimo immortale

Un esemplare di tardigrado ingrandito al microscopio

Christopher Lambert fatti da parte, sono arrivati i tardigradi. I veri Highlander dei nostri tempi (per chi ricorda il film culto degli anni Ottanta). I minuscoli organismi a otto zampe e non più grossi di mezzo centimetro, un phylum di invertebrati protostomi celomati che comprende poco più di un migliaio di specie animali finora classificate, sono in grado di sopravvivere fino a 30 anni senza cibo né acqua, sopportano temperature estreme prossime ai 150 gradi Celsius, sopportano la pressione del più profondo dei mari e resistono anche nel freddo vuoto spaziale. È la specie più dura a morire del pianeta Terra e resterà aggrappata alla vita fino allo spegnimento del Sole. continua ...